A.s.d. YU DOJO BUSHIDO RYU

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Yu Dojo Bushido Ryu, nasce il 26 ottobre 2016 dall’esperienza ventennale nel mondo marziale di Daniele Boldini, classe 1972 Maestro III Dan di Ju Jitsu, da Giovanni Greco e Andrea Spila compagni di liceo e appassionati di sport sin dall’adolescenza, e dalla collaborazione di alcuni allievi di Daniele Boldini che in linea con il proprio percorsi di studi partecipano alla realizzazione dei progetti dell’Associazione: dalla divulgazione delle arti marziali, il Ju Jitsu in particolare, alla formazione, al settore agonistico e preparazione atletica, dalla segreteria alla comunicazione e grafica.
L’obiettivo dell’Associazione è non solo divulgare un’arte marziale ma soprattutto portare un messaggio sociale e di antiviolenza: sociale perché tutti i corsi e gli stage formativi, alcuni dei quali aperti non solo ai praticanti di arti marziali, tra i quali il Corso di Primo Soccorso con aggiornamenti semestrali, Corsi di Diritto Sportivo e seminari di psicologia applicata alla difesa personale, sono pensati per essere alla portata di tutte le categorie di cittadini, in particolare quelle meno abbienti; antiviolenza perché proprio tramite lo studio del Ju Jitsu si vuole infondere sicurezza nei praticanti e il coraggio di diventare forti anche e soprattutto davanti a chi ti dice che non potrai mai esserlo. In virtù di questo, ogni anno vengono organizzati stage di Difesa Personale Femminile con lo scopo di sensibilizzare la comunità sul tema della violenza sulle donne, trasmettendo a quest’ultime che si può non essere vittime e rialzarsi è sempre possibile.
L’intero ricavato di ogni stage è devoluto all’Associazione dell’Ospedale Umberto I di Roma “Piccolo Grande Cuore” per contribuire all’acquisto di macchinari destinati al reparto di cardiochirurgia pediatrica.
Dal 2009 il Maestro Boldini collabora anche con l’Associazione Futuro Onlus di Pomezia dove è stato attivato un corso di Ju Jitsu per ragazzi diversamente abili e dove vengono realizzati progetti mirati ad inserire i ragazzi nel mondo del lavoro in piena autonomia.
Il Ju Jitsu praticato ed insegnato è un Ju Jitsu moderno e operativo studiato nell’ambito della difesa personale con tecniche in piedi, a terra e con armi da taglio e contundenti. Per approfondire lo studio delle armi bianche, nel 2013 è stato intrapreso il percorso del Kali Kalasag con il Gran Maestro Vito Lettieri.
Nello studio non vengono tuttavia perduti elementi tradizionali quali il keikogi, il saluto, e tutti i fondamentali dettami del Bushido che nonostante appartengano ad un’altra epoca, sono per tutti gli allievi del Maestro Boldini, componenti di vita quotidiana. Non a caso l’Associazione prende il nome, Bushido, dal codice di condotta degli antichi Samurai: Yu, nel particolare, esprime la volontà dell’essere umano di elevarsi, di agire senza paura, di affrontare qualsiasi ostacolo con la consapevolezza del rischio e il coraggio di non volersi arrendere mai.

Yu Dojo Bushido Ryu

<<Elevati al di sopra delle masse che hanno paura di agire, nascondersi come una tartaruga nel guscio non è vivere. Un Samurai deve possedere un eroico coraggio, ciò è assolutamente rischioso e pericoloso, ciò significa vivere in modo completo, pieno, meraviglioso. L’eroico coraggio non è cieco ma intelligente e forte.>>

Yu Dojo Bushido Ryu

<<L’essenza del Bushido è prepararsi alla morte, mattina e sera, in ogni momento della giornata. Quando un samurai è sempre pronto a morire padroneggia la via>>
Yamamoto Tsunetomo